Interludio #28

«“Divertirsi” a riordinare bollette e scartoffie varie. Anche a questo servono i giorni di stacco estivo: curare ciò che hai sempre rimandato.» Così leggeva in un foglio riemerso tra la montagna di carte arretrate da cernere, fascicolare e riporre oppure stracciare e buttare, dopo anni che rinviava la fastidiosa e impegnativa operazione. E sempre in quel foglio – data imprecisata: […]

Continua a leggere

Quella vacanza estiva

Il primo luglio, che arrivava sempre incredibilmente troppo presto, cominciava la stagione del fieno, la quale assicurava la sopravvivenza degli animali durante l’inverno. Nei mesi estivi, mentre gli animali si facevano floridi, grassi e boriosi, noi, i loro padroni, diventavamo sempre più magri, irritabili e rossi come gamberi; spesso ci alzavamo prima dell’alba e certe volte lavoravamo fin dopo il […]

Continua a leggere

Arnaldo Cipolla e il «sentimento “pioniero” degli italici immigrati» in America

Viene sempre utile frugare fra le bancarelle dei libri usati, come aprire periodicamente a caso uno dei libri così rimediati. Guarda per esempio che salta fuori aprendo a pagina 119 Nell’America del Nord. Impressioni di viaggio in Alaska, Stati Uniti e Canada, di Arnaldo Cipolla, pubblicato da Paravia nel 1928. Ebbene, benigno lettore, vivendo nel West, ho imparato che l’intensità […]

Continua a leggere

A matter of translation

181. Pharmakon means drug, but as Jacques Derrida and others have pointed out, the word in Greek famously refuses to designate whether poison or cure. It holds both in the bowl. In the dialogues Plato uses the word to refer to everything from an illness, its cause, its cure, a recipe, a charm, a substance, a spell, artificial color, and […]

Continua a leggere

Il creatore crea, di tutto e di più. Ama il brio, l’effervescenza

(…) the creator creates. Does he stoop, does he speak, does he save, succor, prevail? Maybe. But he creates; he creates everything and anything. (…) The creator goes off on one wild, specific tangent after another, or millions simultaneously, with an exuberance that would seem to be unwarranted, and with an abandoned energy sprung from an unfathomable font. (…) Freedom […]

Continua a leggere
1 2 3 9